fbpx

L'ARCHIVIO

Gli Araldi di San Tommaso Becket

La nostra storia, raccontata attraverso le immagini, le voci e le parole di chi ha vissuto con noi 25 anni di fede e tradizione

"gli araldi di san tommaso becket"

Mottola e il suo Patrono inglese

Da anni, l’associazione Gli Araldi di San Tommaso Becket porta avanti un’opera di divulgazione storico-religiosa sulla figura del Santo Patrono.

Attraverso iniziative mirate, si coniugano fede e spettacolo, riportando gli spettatori in epoca medioevale e al momento culmine del suo martirio, dopo la conversione religiosa.

È il 29 dicembre 1170:

l’Arcivescovo Thomas Becket viene ucciso nella sua cattedrale di Canterbury da quattro sicari del re Enrico II per aver difeso l’autonomia della Chiesa contro quella del regno. Tre anni dopo verrà canonizzato. E, durante le Crociate verso la Terra Santa, fu grande l’eco delle sue gesta anche a Mottola.

Qui, infatti, era ancora vivo il ricordo del vescovo Alimberto, ucciso dai soldati di Marcualdo- cancelliere del principe Boemondo di Taranto- per difendere il suo popolo. Il suo successore scelse, a protezione del paese, un nuovo Santo, un ecclesiastico coraggioso, al pari del presule ucciso dagli spietati militari: Tommaso Becket appunto.